Articoli in evidenza

SRIA è specializzato nella progettazione di impianti a coclea idraulica o “vite di Archimede”

Studio Rosso sta seguendo lo sviluppo, il progetto e la direzione dei lavori di realizzazione di numerose centraline idroelettriche (mini hydro) con installazione di coclea idraulica. La soluzione tecnica si adatta all’utilizzo di salti idraulici lungo reti di canali (salti e portate ridotte), così come mostrato nella ripresa fotografica a fianco. Le viti idrauliche non hanno bisogno, se confrontate con gli impianti a turbina, di alcun lavoro di costruzione in sottosuolo nella zona dello scarico a valle (diffusore). Pertanto, l’installazione di una coclea in un corso d’acqua può avere luogo per lo più senza modificare l’alveo, riducendo consistentemente i costi di realizzazione dell’impianto.

Posa in opera di una coclea idraulica presso uno degli impianti mini-hydro progettati dai nostri professionisti nel comune di Crescentino (VC)

Riqualificazione dell’area di un ex-mulino mediante installazione di nuovo impianto a coclea – Comune di Crescentino (VC)

La vite idraulica si basa sul principio della vite di trasporto archimedea usata nell’antichità dagli Egizi per convogliare l’acqua. In base a questo principio l’energia viene trasferita ad un albero/rotore convogliando l’acqua verso l’alto; grazie all’applicazione del principio inverso l’energia potenziale disponibile viene usata per la produzione di energia elettrica. Le viti idrauliche lavorano per gravità, cioè l’acqua viene fatta scendere all’interno delle camere dal livello più alto al livello più basso con un movimento lento. La forza di gravità che in questo modo agisce sull’acqua esercita un momento torcente sull’albero di trasmissione; in base al volume d’acqua, il numero di giri varia da 20 giri/min per viti idrauliche di grandi dimensioni a 80 giri/min per viti idrauliche di dimensioni più ridotte.

Le coclee idrauliche garantiscono quindi una serie considerevole di vantaggi, tra i quali:

  • l’installazione avviene solitamente senza modifiche dell’alveo naturale, con consistente riduzione dei costi di realizzazione dell’impianto;
  • il rischio di danneggiamento da corpi solidi è molto ridotto, quindi non sempre è necessaria l’installazione di sgrigliatori con ulteriori risparmi nei costi;
  • solidità, robustezza, resistenza all’usura;
  • ridottissima necessità di manutenzione per pulizia e, quindi, periodi molto brevi di fermo macchina;
  • elevata compatibilità con l’ittiofauna.

I nostri esperti sono a disposizione per informazioni più dettagliate e preventivi gratuiti, non esitare a contattarci!