Articoli in evidenza

Misure di portata: adempimenti D.P.G.R. n. 7/R e n. 8/R 2007 sui prelievi e sui rilasci

GENNAIO 29, 2014 IDROLOGIA E IDRAULICA, MONITORAGGIO

SRIA si occupa di progettare, dimensionare, verificare e validare i sistemi di misura, controllo e regolazione  e delle portate per gli adempimenti legati alla normativa sulle concessioni di derivazione e sul rilascio del Deflusso Minimo  Vitale (per quanto riguarda il territorio piemontese, D.P.G.R. 25 giugno 2007, n. 7/R: “Prima definizione degli obblighi concernenti la misurazione dei prelievi e delle restituzioni di acqua pubblica” e D.P.G.R. 17 luglio 2007,  n. 8/R: “Disposizioni per la prima attuazione delle norme in materia di D.M.V.”).

Nell’ambito dei Rilasci, dei Rinnovi e delle Varianti alle concessioni di derivazione di acque superficiali, SRIA è specializzata nella progettazione dei sistemi idonei alla misura delle portate con le precisioni richieste dalla normativa, prevedendo sistemi dell’idraulica tradizionale e non, secondo la standardizzazione delle norme ISO specifiche per ogni tipo di misuratore.

Serie di stramazzi “Bazin”

La tecnica di misura della portata che defluisce in una canalizzazione dipende essenzialmente dalla modalità con cui si sviluppa il deflusso all’interno del canale (corrente in pressione o a superficie libera), distinzione che caratterizza il modo con cui si deve eseguire la misura.

La misura della portata della corrente a superficie libera impone di associare la conoscenza dell’area della sezione idrica, variabile, e la velocità media: sono grandezze dipendenti dalle condizioni al contorno del tronco di canalizzazione in cui defluiscono correnti lente, veloci, richiamate, rigurgitate, etc. Non è sufficiente installare un dispositivo di misura in un canale, quantunque di affidabile funzionamento e oculatamente scelto, per ottenere misure attendibili.  E’ viceversa necessario scegliere il dispositivo di misura appropriato in funzione delle condizioni in cui si troverà a operare nelle varie realtà di deflusso che possono instaurarsi nel canale in relazione alle condizioni al contorno.

Proprio in questa ottica la professionalità e l’esperienza dei nostri Soci nel settore (il professor Schiara è stato “Visiting Professor of Hydraulic Structures” presso l’Università Cattolica di Leuven  nell’ambito de “IUPWARE – Inter University Program WAter Resources Engineering – University Master in Irrigation Engineering“) permette di garantire soluzioni efficienti e pratiche, al contempo universalmente riconosciute e accettate anche in ambito autorizzativo.

Misuratori di portata “a risalto” (a sx) e triangolare (a dx)

Recentemente SRIA si è occupato della validazione e progettazione dei sistemi di misura di oltre 12 postazioni di controllo, tra loro reciprocamente collegate, per la gestione delle portate derivate dal Consorzio Irriguo di Secondo Grado Valle Gesso.